Lung Unit
Tumore Uroteliale
OncoGeriatria
Tumori testa-collo

Risultati ricerca per "Mammella"

Atezolizumab ( Tecentriq ), un anticorpo monoclonale anti PD-L1, ha dimostrato di essere efficace in associazione alla chemioterapia ( nab-Paclitaxel ) nel trattamento del tumore alla mammella triplo ...


Il Tamoxifene somministrato per 5 anni a 20 mg/die è efficace nel trattamento e nella prevenzione del tumore mammario, ma la tossicità ha limitato il suo ampio uso. Gli studi sui biomarcatori hanno ...


Lo studio di fase III MONALEESA-3 ha valutato Ribociclib ( Kisqali ), un inibitore della chinasi 4/6 ( CDK4/6 ) ciclina-dipendente, più Fulvestrant ( Faslodex ) come trattamento di prima linea ( 1L ) ...


La conferma della comparabilità a lungo termine tra Trastuzumab ( Herceptin ) per via sottocutanea e via endovenosa è essenziale. Sono state valutate l'efficacia e la sicurezza di Trastuzumab per vi ...


Tucidinostat ( precedentemente noto come Chidamide ) è un inibitore orale dell'istone deacetilasi selettivo per sottotipo. In uno studio esplorativo, la combinazione di Tucidinostat con Exemestane ( ...


Una analisi precedente di questo studio di fase 3 ha mostrato che l'aggiunta di un inibitore della chinasi ciclina-dipendente 4/6 ( CDK 4/6 ) alla terapia endocrina ha fornito un beneficio maggiore in ...


La via della fosfatidilinositolo 3-chinasi ( PI3K ) è spesso attivata nei pazienti con tumore mammario positivo al recettore dell'estrogeno ( ER+ ) e resistente alla terapia endocrina. È stata val ...


I trattamenti basati sull'evidenza per il tumore alla mammella positivo al recettore 2 del fattore di crescita epidermico umano ( HER2 ), con metastasi al sistema nervoso centrale ( CNS ) sono limitat ...


Atezolizumab ( Tecentriq ), un inibitore di PD-L1, è ben tollerato e clinicamente attivo in diversi tipi di tumore. La sua sicurezza e l'attività clinica nel tumore mammario triplo negativo metasta ...


Le donne sopravvissute a tumore infantile presentano un alto rischio di successivo tumore mammario. È stato descritto il conseguente rischio di mortalità e tumori alla mammella aggiuntivi. Le donne ...


Circa il 15% di tutti i tumori al seno si verifica in donne con anamnesi familiare di tumore mammario, ma per le quali non è stata trovata alcuna mutazione genetica ereditaria causale. Le lineeguida ...


L'uso di mash biologiche o sintetiche potrebbe migliorare gli esiti della ricostruzione immediata del seno con protesi, la ricostruzione del seno con impianti o espansori al momento della mastectomia, ...


Si è determinato se un programma di 3 settimane di radioterapia ipofrazionata post-mastectomia sia efficace e sicuro quanto un programma di 5 settimane di radioterapia frazionata in modo convenzionale ...


La recidiva tardiva 5 o più anni dopo la diagnosi rappresenta almeno la metà di tutti i casi di carcinoma mammario positivo al recettore ormonale ( HR+ ) recidivante. Si è determinato se la presenza ...


Sono stati determinati il trattamento e gli effetti correlati all'invecchiamento sulla funzione cognitiva nei sopravvissuti più anziani al cancro alla mammella. Tra il 2010 e il 2015 sono stati rec ...