Natera Banner
Gilead Banner
Bayer Banner
Tumore prostata

Trastuzumab, Pertuzumab e Docetaxel nel setting neoadiuvante versus Trastuzumab Emtansine nei pazienti con tumore mammario ERBB2-positivo


Trastuzumab Emtansine ( T-DM1; Kadcyla ) è attualmente approvato per il trattamento del tumore mammario avanzato e dopo una risposta incompleta alla terapia neoadiuvante, ma il potenziale di Trastuzumab Emtansine come monoterapia è finora sconosciuto.

È stata valutata la risposta patologica completa ( pCR ) alla terapia neoadiuvante standard di combinazione Docetaxel, Trastuzumab e Pertuzumab ( DTP ) versus Trastuzumab Emtansine in monoterapia nei pazienti con carcinoma mammario ERBB2-positivo ( ex HER2 ).

Uno studio randomizzato di fase 2, condotto in 9 Centri in Svezia, ha arruolato 202 pazienti tra il 2014 e il 2018.
Le partecipanti avevano 18 anni o più, con tumori ERBB2-positivi più grandi di 20 mm e/o metastasi linfonodali verificate.
L'analisi è stata eseguita su base intention-to-treat ( ITT ).

Le pazienti sono state randomizzate a ricevere 6 cicli di regime DTP ( gruppo standard ) oppure Trastuzumab Emtansine ( gruppo sperimentale ).
Il crossover è stato raccomandato in caso di mancanza di risposta o insorgenza di effetti tossici intollerabili.
La valutazione con tomografia a emissione di positroni con fluorodesossiglucosio marcato ( PET con 18 F-FDG ) combinata con tomografia computerizzata ( PET-CT ) è stata eseguita al basale e dopo 2 e 6 cicli di trattamento.

L’esito principale era la risposta patologica completa ( pCR ), definita come ypT0 o Tis ypN0. Gli endpoint secondari erano la risposta obiettiva clinica e radiologica; sopravvivenza libera da eventi, sopravvivenza libera da malattia invasiva, sopravvivenza libera da malattia a distanza e sopravvivenza globale; sicurezza; qualità di vita correlata alla salute ( HRQoL ); caratteristiche funzionali e biologiche del tumore; e frequenza della chirurgia conservativa del seno.

Complessivamente, sono state randomizzate 202 pazienti; 197 ( 99 donne nel gruppo standard, età media, 51 anni, e 98 donne nel gruppo sperimentale, età media, 53 anni ) sono state valutate per l’endpoint primario.
La risposta patologica completa è stata ottenuta in 45 pazienti nel gruppo standard ( 45.5% ) e 43 pazienti nel gruppo sperimentale ( 43.9% ).
La differenza non è risultata statisticamente significativa ( P=0.82 ).

In un'analisi di sottogruppi, il tasso di risposta patologica completa è stato più alto nei tumori negativi ai recettori ormonali rispetto ai tumori positivi ai recettori ormonali in entrambi i gruppi di trattamento ( 45 su 72, 62.5%, versus 45 su 125, 36.0% ).

Tre pazienti nel gruppo Trastuzumab Emtansine hanno manifestato progressione durante la terapia.

In un'analisi esplorativa, i linfociti infiltranti il ​​tumore al 10% o più ( mediana ) hanno stimato significativamente la risposta patologica completa ( odds ratio, OR=2.76; P=0.003 ).

La valutazione della risposta con 18 F-FDG PET-CT ha rivelato che una diminuzione relativa del valore massimo di captazione standardizzato pari o superiore al 68.7% ( mediana ) è stata associata a risposta patologica completa ( OR=6.74; P minore di 0.001 ).

In questo studio, il trattamento con la combinazione standard DTP in ambiente neoadiuvante è risultato pari a Trastuzumab Emtansine. ( Xagena2021 )

Hatschek T et al, JAMA Oncol 2021; 7: 1360-1367

Gyne2021 Onco2021 Farma2021



Indietro