Oncologia Morabito
Roche Oncologia
Cortinovis SCLC 2021
Tumore prostata

Studio di fase II dell'inibitore WEE1 Adavosertib nel carcinoma uterino sieroso ricorrente


Il carcinoma uterino sieroso ( USC ) è un sottotipo istologico distinto di tumore dell'endometrio, con caratteristiche molecolari che suggeriscono una frequente disregolazione del ciclo cellulare associata a un alto livello di stress di replicazione guidato dall'oncogene.

Adavosertib è un inibitore orale, potente e selettivo, della chinasi WEE1, un regolatore chiave dei checkpoint del ciclo cellulare delle fasi G2/M e S.
Poiché le cellule con una ridotta regolazione del ciclo cellulare e un elevato stress di replicazione possono essere vulnerabili all'inibizione WEE1, è stato condotto uno studio per valutare l'attività della monoterapia con Adavosertib in donne con carcinoma sieroso dell'utero ricorrente.

È stato condotto uno studio di fase II a braccio singolo in due fasi con endpoint coprimari di tasso di risposta obiettiva ( ORR ) e tasso di sopravvivenza libera da progressione a 6 mesi ( PFS6 ).

Le donne con carcinoma uterino sieroso ricorrente sono state trattate con Adavosertib in monoterapia alla dose iniziale di 300 mg per via orale una volta al giorno dal giorno 1 al giorno 5 e dal giorno 8 al giorno 12 di un ciclo di 21 giorni fino a progressione della malattia.

In 34 pazienti valutabili, sono state osservate 10 risposte totali ( una risposta completa confermata, 8 risposte parziali confermate e una risposta parziale non-confermata ) con Adavosertib in monoterapia, per un tasso di risposta globale del 29.4%.
16 pazienti erano liberi da progressione a 6 mesi, per un tasso di PFS6 del 47.1%.

La sopravvivenza mediana libera da progressione è stata di 6.1 mesi e la durata mediana della risposta ( DoR ) è stata di 9.0 mesi.

Frequenti eventi avversi correlati al trattamento hanno incluso diarrea ( 76.5% ), affaticamento ( 64.7% ), nausea ( 61.8% ) ed eventi avversi ematologici.
Nessuna chiara correlazione dell'attività clinica con specifiche alterazioni molecolari è stata osservata in un'analisi esplorativa dei biomarcatori.

Adavosertib in monoterapia ha dimostrato prove incoraggianti e durature di attività nelle donne con carcinoma uterino sieroso e sono indicati ulteriori studi su questo agente in questo tumore e sui biomarcatori di attività. ( Xagena2021 )

Liu JF et al, J Clin Oncol 2021; 39: 1531-1539

Gyne2021 Onco2021 Farma2021


Indietro