Lung Unit
Controversies in Genitourinary Tumors 2018
Tumore Vescica
Tumore Mammella

La metilazione di BRCA1 del tessuto normale è correlata a rischio di carcinoma ovarico ad alto grado


Le pazienti con metilazione di BRCA1 del tessuto normale hanno un rischio più elevato di cancro ovarico, in particolare di cancro ovarico sieroso ad alto grado.
Inoltre, è stato scoperto che la metilazione di BRCA1 del tessuto normale può verificarsi come un evento prenatale e possibilmente influenzare il rischio di cancro nel corso della vita.

Ricercatori norvegesi hanno condotto due studi caso-controllo per verificare l'effetto della metilazione di BRCA1 del tessuto normale sul rischio di tumore alle ovaie.
Sono state coinvolte 934 pazienti e 1698 pazienti di controllo nello studio iniziale, e 607 pazienti e 1.984 pazienti di controllo nello studio di convalida.

Prima della chemioterapia, tutte le pazienti sono state sottoposte a prelievo di sangue.
I ricercatori hanno usato la reazione a catena della polimerasi quantitativa ( RT-PCR ) per determinare la metilazione del promotore di BRCA1 dei leucociti. Quindi, hanno confrontato la percentuale di campioni positivi alla metilazione tra le pazienti con carcinoma ovarico e la popolazione di controllo.

Lo studio iniziale ha rivelato che le pazienti con carcinoma ovarico avevano più comunemente metilazione di BRCA1, rispetto al gruppo controllo ( 6.4% vs 4.2%, odds ratio [ OR ] corretto per l'età = 1.83, IC 95%, 1.27-2.63 ).
Solo le pazienti con carcinoma ovarico sieroso ad alto grado avevano una metilazione elevata ( 9.6%, OR=2.91, IC 95%, 1.85-4.56 ).
La frequenza di metilazione era del 5.1% per le pazienti con carcinoma ovarico non-sieroso e del 4% per quelle con carcinoma ovarico sieroso a basso grado.

Lo studio di validazione ha mostrato risultati simili, con la metilazione rilevata nel 9.1% delle persone con carcinoma ovarico sieroso ad alto grado contro il 4.3% dei controlli ( OR=2.22, IC 95%, 1.4-3.52 ).
Inoltre, è stato osservato uno stato di metilazione positiva nel 4.1% delle pazienti con carcinoma ovarico non-sieroso e nel 2.7% di quelle con carcinoma ovarico sieroso a basso grado.

Il burden del tumore, il tempo di conservazione, e le sottofrazioni dei leucociti non hanno avuto alcun impatto su questi risultati.

Una ulteriore analisi ha indicato che la metilazione di BRCA1 è stata osservata nel 4.1% ( IC 95%, 1.8%-6.4% ) delle giovani donne e nel 7% ( IC 95%, 5.0%-9.1% ) dei neonati.

Dallo studio è emersa una associazione positiva tra lo stato di metilazione di BRCA1 nel tessuto normale dei leucociti e il rischio di tumore all'ovaio, in particolare cancro ovarico sieroso ad alto grado .
Inoltre, la metilazione di BRCA1 a livello leucocitario è stata rilevata nei neonati e tra le donne di tutte le età.
Complessivamente, queste osservazioni hanno indicato che la metilazione di BRCA1 del tessuto normale è probabilmente un evento embrionale che potrebbe influenzare il rischio di carcinoma ovarico ad alto grado nel corso della vita. ( Xagena2018 )

Fonte: Annals of Internal Medicine, 2018

Onco2018 Gyne2018



Indietro