Lung Unit
Tumore Uroteliale
Tumore rene
ForumOncologico

Duloxetina versus placebo per artralgia associata agli inibitori dell'aromatasi nel cancro mammario in fase iniziale


L'aderenza alla terapia con inibitori dell'aromatasi per il cancro mammario in stadio iniziale è limitata dai sintomi muscoloscheletrici associati agli inibitori dell'aromatasi.

La Duloxetina ( Cymbalta ) è approvata dalla FDA ( Food and Drug Administration ) negli Stati Uniti per il trattamento di molteplici disturbi del dolore cronico.
Si è ipotizzato che il trattamento dei sintomi muscoloscheletrici associati agli inibitori dell'aromatasi con Duloxetina possa migliorare il dolore articolare medio rispetto al placebo.

Lo studio randomizzato, in doppio cieco, di fase III SWOG S1202 ha compreso donne in postmenopausa trattate con inibitori dell'aromatasi con tumore alla mammella allo stadio iniziale e con un punteggio medio del dolore articolare di 4 o superiore su 10 che si era sviluppato o peggiorato dall'inizio della terapia con inibitori dell'aromatasi.
Le pazienti sono state assegnate in modo casuale a Duloxetina oppure a placebo per 13 settimane.

L'endpoint primario era il dolore articolare medio per 12 settimane, esaminato utilizzando modelli misti lineari multivariabili, aggiustati per i fattori di stratificazione ( punteggio del dolore di base da 4 a 6 versus da 7 a 10 e uso precedente di taxano ).

Il cambiamento clinicamente significativo nel dolore medio è stato definito come una diminuzione di 2 punti o superiore rispetto al basale.

Su 299 pazienti arruolate, 127 pazienti trattate con Duloxetina e 128 trattate con placebo sono state valutate per l'analisi primaria.

A 12 settimane, il punteggio medio del dolore articolare è stato di 0.82 punti più basso nelle pazienti che hanno ricevuto Duloxetina rispetto a quelle che hanno ricevuto placebo ( P=0.0002 ).

Pattern simili sono stati osservati per peggiore dolore articolare, rigidità articolare, interferenza del dolore e funzionamento.

I tassi di eventi avversi di qualsiasi grado sono stati più elevati nel gruppo trattato con Duloxetina ( 78% vs 50% ); i tassi di eventi avversi di grado 3 erano simili.

In conclusione, i risultati del trattamento con Duloxetina per sintomi muscoloscheletrici associati algi inibitori dell'aromatasi sono stati superiori a quelli del placebo tra le donne con cancro al seno allo stadio iniziale, sebbene abbia comportato più frequente tossicità di basso grado. ( Xagena2018 )

Henry NL et al, J Clin Oncol 2018; 36: 326-332

Onco2018 Gyne2018 Neuro2018 Farma2018


Indietro